logo_demeter_grigio_50px
logo ibwt_30px

Dal Giappone la lampada che va con acqua e sale

La società giapponese Green House sta per mettere sul mercato una lampada che funziona con acqua e sale e sfrutta il principio dell’elettrolisi. All’interno, due elettrodi di magnesio e una piastra di carbonio. Il funzionamento: l’acqua salata trasporta elettroni dal magnesio al carbonio, creando una corrente elettrica sufficiente per illuminare dieci Led.

Costerà circa 12$, per un’autonomia di 120 ore. Poi si ricarica con l’acqua di mare.

La lampada, dicono gli esperti nipponici, è utilizzabile per un massimo di 120 ore, poi bisogna sostituire gli elettrodi, che hanno un costo di circa 12 dollari. L’acqua salata, invece, deve essere reintegrata ogni otto ore: va benissimo anche quella prelevata direttamente dal mare. In caso di necessità la lampada può comunque essere collegata con una porta Usb alla corrente elettrica. L’apparecchio sarà venduto a circa 50 dollari e tornerà particolarmente utile in caso di black out, terremoti, calamità naturali.

Dal Giappone la lampada che va con acqua e sale

Una vita biodinamica
a cura di Giuliana Zoppis

Dal Giappone la lampada che va con acqua e sale

Novità, eventi, prodotti e servizi per uno stile di vita innovativo e consapevole:
tutto ciò che può dare una svolta “ECO” alle azioni di ogni giorno con responsabilità, curiosità, fantasia, volontà di cambiare in meglio noi e il mondo in cui viviamo.

È lo spazio dedicato al biodinamico, condotto su La Raia.it da Giuliana Zoppis, architetto e giornalista specializzata nei temi ecodesign, bioedilizia e sostenibilità socio-ambientale.
Dopo numerose esperienze editoriali (Rizzoli / Corriere della Sera, Giorgio Mondadori / AD-Architectural Digest Italia e Mondadori) e televisive (Rai 2, Il Piacere di Abitare), collabora con i settimanali D-Dcasa e Il Venerdì de La Repubblica e il magazine Mark Up. È nella Commissione Sostenibilità di ADI (Associazione Disegno Industriale). Nell’autunno 2006 ha fondato con Clara Mantica il primo circuito per la promozione dell’abitare sostenibile Best Up.