logo_demeter_grigio_50px
logo ibwt_30px

Il futuro è nell’eco-caffé

Mentre la friulana Illy sta progettando un sistema per ridurre i consumi delle macchine del caffè nei bar (mettendole in stop per evitare l’accensione continua cui sono generalmente sottoposte), la Philips attiva un intenso programma d’innovazione sostenibile coinvolgendo dipendenti e fornitori su nuovi modelli di eco-business ed eco-progettazione. Uno degli step in corso è proprio la creazione della prima macchina sostenibile per il caffè.

Arriva una macchina del caffè a ciclo chiuso, nella quale le materie prime ricilate tornano in vita dopo il loro uso

Si chiama Senseo Viva Caffè Eco ed è la prima apparecchiatura che si avvicina alla modalità “closed loop”, ovvero con l’utilizzo di materie prime riciclate che al termine del ciclo di vita tornano in uso. Il risultato più rilevante è l’impiego di circa il 50% di plastica riciclata. In collaborazione con la società di riciclaggio Coolrec, Philips ha sviluppato una nuova tecnologia per il trattamento dei vecchi prodotti raccolti dai centri assistenza, che permette di ottenere dagli scarti della plastica materia prima durevole e resistente. Le restanti parti del nuovo prodotto sono realizzate con materiali riciclabili e sono completamente prive di PVC e di nocivi ritardanti di fiamma.

Il futuro è nell’eco-caffé

Una vita biodinamica
a cura di Giuliana Zoppis

Il futuro è nell’eco-caffé

Novità, eventi, prodotti e servizi per uno stile di vita innovativo e consapevole:
tutto ciò che può dare una svolta “ECO” alle azioni di ogni giorno con responsabilità, curiosità, fantasia, volontà di cambiare in meglio noi e il mondo in cui viviamo.

È lo spazio dedicato al biodinamico, condotto su La Raia.it da Giuliana Zoppis, architetto e giornalista specializzata nei temi ecodesign, bioedilizia e sostenibilità socio-ambientale.
Dopo numerose esperienze editoriali (Rizzoli / Corriere della Sera, Giorgio Mondadori / AD-Architectural Digest Italia e Mondadori) e televisive (Rai 2, Il Piacere di Abitare), collabora con i settimanali D-Dcasa e Il Venerdì de La Repubblica e il magazine Mark Up. È nella Commissione Sostenibilità di ADI (Associazione Disegno Industriale). Nell’autunno 2006 ha fondato con Clara Mantica il primo circuito per la promozione dell’abitare sostenibile Best Up.