logo_demeter_grigio_50px
logo ibwt_30px

La città e l’acqua: storia di un recupero

L’area artigianale detta dei “Due Laghi”, nei pressi di Pietrasanta (capoluogo della Versilia), si sta rigenerando. È cominciato tutto due anni fa con la prima di due summer school che ha visto lavorare insieme studenti di architettura, ingegneria, design e accademie d’arte sui temi del recupero dell’area. Un contesto magnifico, caratterizzato da un elevato valore ambientale e paesaggistico, sede di attività artistiche e artigianali multiformi ma per anni non valorizzato.

Particolare attenzione è stata posta sulla creazione di nuovi spazi per eventi culturali e artistici tra la terra ferma e l’acqua, che possano permettere alla zona di essere conosciuta e apprezzata. Gli studenti, guidati dall’architetto Santiago Cirugeda (Recetas urbanas-Siviglia), hanno elaborato proposte molto affascinanti riunite nella mostra itinerante “The City and the Water”. Gli enti organizzatori di questo bel lavoro sono l’Università di Pisa, il CAV-Centro Arti Visive e il Comune di Pietrasanta, con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, l’azienda Graniti Fiandre, la Banca di Credito Cooperativo della Versilia Lunigiana e Garfagnana, la Fondazione D’Angiolo e Varia Versilia Ambiente.

Le proposte progettuali hanno fornito indicazioni utili per rendere l’area più funzionale e fruibile, sia per chi vi abita e lavora sia per i futuri visitatori. Alla prima fase progettuale è seguita una molto partecipata di auto-costruzione, abbinata a workshop coordinati da architetti e artisti come Paolo Ulian, Andrea Salvetti e Alessandra Capanna. Il prossimo appuntamento è con la sessione di lavoro diretta da Andre Dekker dell’Osservatorio di arte pubblica di Rotterdam, dal 25 luglio al 3 agosto 2016, dal titolo “Michelangelo e la Versilia storica: intervento nel paesaggio”. Sulle tracce della “Via del marmo” che dalle Apuane raggiunge il mare, costeggiando il fiume Versilia. La mostra sarà esposta al Palazzo Mediceo di Seravezza (destec.unipi.it/thecityandthewater).

La città e l’acqua: storia di un recupero

Una vita biodinamica
a cura di Giuliana Zoppis

La città e l’acqua: storia di un recupero

Novità, eventi, prodotti e servizi per uno stile di vita innovativo e consapevole:
tutto ciò che può dare una svolta “ECO” alle azioni di ogni giorno con responsabilità, curiosità, fantasia, volontà di cambiare in meglio noi e il mondo in cui viviamo.

È lo spazio dedicato al biodinamico, condotto su La Raia.it da Giuliana Zoppis, architetto e giornalista specializzata nei temi ecodesign, bioedilizia e sostenibilità socio-ambientale.
Dopo numerose esperienze editoriali (Rizzoli / Corriere della Sera, Giorgio Mondadori / AD-Architectural Digest Italia e Mondadori) e televisive (Rai 2, Il Piacere di Abitare), collabora con i settimanali D-Dcasa e Il Venerdì de La Repubblica e il magazine Mark Up. È nella Commissione Sostenibilità di ADI (Associazione Disegno Industriale). Nell’autunno 2006 ha fondato con Clara Mantica il primo circuito per la promozione dell’abitare sostenibile Best Up.