logo_demeter_grigio_50px
logo-ibwt_30px

Un festival sostenibile

Si può fare un grande Festival che impieghi solo forniture green, che sia accessibile a tutti e “gentile” per l’ambiente? La risposta è positiva e arriva dall’edizione 2014 di MITO Settembre-Musica di Milano (ultima edizione lo scorso ottobre), il Festival che ha ottenuto la certificazione ISO 20121 e il riconoscimento del Forum CompraVerde destinato alle manifestazioni culturali. Il Forum internazionale degli Acquisti Verdi assegna ogni anno un premio agli eventi culturali che hanno ridotto gli impatti ambientali della loro attività, integrando gli aspetti sociali nell’organizzazione e nell’acquisto di beni e servizi.

Il Festival MITO è così il primo in Italia, e uno dei primi in Europa e nel mondo, progettato e gestito in maniera sostenibile grazie a una serie di azioni virtuose: trasparenza, inclusività, accessibilità e promozione nelle scuole, gestione responsabile, promozione territoriale, green procurement, gestione attenta dei rifiuti, compensazione CO2, utilizzo dei trasporti pubblici.

MITO s’impegna a monitorare i risultati raggiunti e a rendicontarli in un bilancio di sostenibilità online (www.mitosettembremusica.it).

Un festival sostenibile

Una vita biodinamica
a cura di Giuliana Zoppis

Un festival sostenibile

Novità, eventi, prodotti e servizi per uno stile di vita innovativo e consapevole:
tutto ciò che può dare una svolta “ECO” alle azioni di ogni giorno con responsabilità, curiosità, fantasia, volontà di cambiare in meglio noi e il mondo in cui viviamo.

È lo spazio dedicato al biodinamico, condotto su La Raia.it da Giuliana Zoppis, architetto e giornalista specializzata nei temi ecodesign, bioedilizia e sostenibilità socio-ambientale.
Dopo numerose esperienze editoriali (Rizzoli / Corriere della Sera, Giorgio Mondadori / AD-Architectural Digest Italia e Mondadori) e televisive (Rai 2, Il Piacere di Abitare), collabora con i settimanali D-Dcasa e Il Venerdì de La Repubblica e il magazine Mark Up. È nella Commissione Sostenibilità di ADI (Associazione Disegno Industriale). Nell’autunno 2006 ha fondato con Clara Mantica il primo circuito per la promozione dell’abitare sostenibile Best Up.